Come Lanciare una Blockchain Indipendente: commercio.network

Il 4 di Luglio è la festa dell’indipendenza. Ho vissuto molti anni negli Stati Uniti e l’Independence Day è considerato fra le feste più importanti per gli Statunitensi . Da oggi, il 4 di Luglio, assume un altro significato nel mio calendario. Da oggi il 4 di Luglio sarà il giorno in cui un gruppo di persone di buona volontà ha lanciato una nuova blockchain Indipendente:

Mainnet.Commercio.network

Cosa, quando, quanto e come

La risposta è semplice: lavoro di squadra.

Abbiamo impiegato due anni per:

  • Ideare il progetto nei minimi dettagli
  • Raccogliere un milione e mezzo di fondi necessari per realizzarlo
  • Creare un team di 15 persone in grado di svilupparlo
  • Rilasciare il software in Open Source gratuitamente al mondo

Abbiamo impiegato sei mesi per:

  • Lanciare la testnet
  • Coinvolgere dei nodi che partecipano attivamente al progetto
  • Lanciare la Mainnet

Lanciare una Blockchain indipendente non è una cosa per tutti, la qualità della vita ne risente molto. Negli ultimi due anni e mezzo ho lavorato 18 ore al giorno per 7 giorni alla settimana. Sono circa 15.000 ore che ho dedicato a commercio.network e non alla mia famiglia o ai miei amici. Quando, dopo un mese passato in giro per il mondo a conferenze, torni a casa e trovi uno striscione con scritto: Bentornato papà, non puoi non commuoverti, e pensare a quanto puoi essere mancato al tuo bambino.

Ma il sacrificio è stato ripagato oggi ci sono 26 nodi attivi in mainnet.

Lanciare una Blockchain indipendente significa andare a fondo delle cose. In un progetto cosi complesso è assolutamente impossibile per una singola persona riuscire a farlo. Il lavoro di squadra è stato l’ingrediente segreto. Ci sono tre elementi fondamentali di una blockchain che devono essere studiati e compresi in grande dettaglio e non in modo improvvisato.

Il modello di Business

Grazie Davide sono onorato di aver lavorato con te.

Il Software

Grazie Egidio e grazie Alessio.

Grazie Marco, Gsora, Lele, Mario, Fulvio, Valentina, Massimo, Mattia, Enrico, ErichUdet, Rgrcoding, Matteo, Piér (ma Anche Angela e LucaBZZ)

La rete

Per creare una rete stabile di nodi ho pensato ad un meccanismo relativamente semplice, in modo che la maggior parte delle persone lo possa comprendere e condividere. Il Proof of Stake (POS) di Commercio.network è un sistema autonomo ed imparziale che garantisce la affidabilità della rete attraverso due meccanismi opposti:

Positivo, premiando i nodi con il meccanismo dei rewards (VBR) di 25.000 token anno per i nodi che sono sempre attivi in proporzione allo stake e in proporzione al numero di nodi attivi, questo indipendentemente dalle fees.

Negativo, bruciando dall’1% al 100% dei token con il meccanismo dello slashing qualora il nodo dovesse rimanere non raggiungibile per più di 10.000 blocchi, che corrispondono a più di 15 ore.

Considerando che la nostra rete è destinata ad un pubblico aziendale 10.000 blocchi sono il tempo massimo credibile per ripristinare un servizio B2B. Se questo disincentivo fosse più basso del 1% (circa 500 Token) ma 0,01% (5 token) Nessuno si preoccuperebbe di creare dei sistemi di gestione di nodo affidabili con degli HSM professionali.

Comparare la percentuale di slashing di Commercio network con quella di Cosmos network è improprio. Provo a farvi un esempio. Per il mio caro amico JK di Stake.Fish, che il primo validatore di Cosmos con 12,814,808 ATOMs Tokens in stake , lo 0,01% significa 128.148 ATOMs che al cambio odierno di €2.44 sono € 312.681 di slashing… Capite perché dico che la proposta di abbassarla è SBAGLIATA e la persona che l’ha legittimamente proposta e ha convinto altri a farlo non ha pienamente compreso la gravità della sua azione.

Senza i disincentivi, e solo con gli incentivi, nessuno spenderebbe del tempo e delle risorse per testare un nodo per mesi in testnet. Nessuno investirebbe il tempo per comprendere in profondità cosa vuol dire gestire un nodo validatore… Ci sarebbe del pressapochismo e della improvvisazione , che è disastroso per un progetto importante come Commercio.network.

Il protocollo di Commercio è un mix di carota e bastone. Porre l’attenzione solo sui disincentivi (bastone) cioè lo slashing, dimenticando che esistono anche degli incentivi altissimi (carota) è una strumentalizzazione pura e semplice creata ad arte per creare del dissenso, danneggiare il progetto e screditare i suoi due ideatori nel momento più delicato della sua nascita. Non porta da nessuna parte, serve solo a creare dei conflitti dannosi fra i nodi.

Richiedere di abbassare l’intera sicurezza della rete al fine di sopperire alla propria insicurezza nel creare un sistema di nodo solido è una scelta egoistica che porta irrimediabilmente ad un network insicuro, un network troppo lontano dalle esigenze del mercato.

In una rete di nodi indipendenti è controproducente anteporre la propria convenienza personale a quella della sicurezza della rete generale. Ho una proposta alternativa per tentare di abbassare il tono della conversazione. Piuttosto che proporre ridurre i disincentivi, se un’azienda non se la sente di gestire un nodo… ne direttamente, ne indirettamente come previsto dalle regole, perchè non delega i propri Token distribuendo equamente a tutti gli altri nodi gestiti da aziende in grado di farlo? Questa è una proposta che ho già lanciato a Silvia Rachela presidente delconsorzio. Perché non creiamo un nuovo attore nel nostro network: Il DISTRIBUTORE ? Discutiamone con tranquillità e pacatezza.

L’obiettivo di tutti è creare insieme una rete forte e stabile, sempre attiva. La maggioranza delle aziende del consorzio si sono impegnate negli ultimi sei mesi a farlo. Tutti i 25 soci di Commmerc.io srl (proprietaria del brand Commercio.network) , e tutte le aziende appartenenti a Commercio Consortium non potranno mai finire di ringraziare Marco Ruaro, Mario Veltini , Nicola de Bello, Nicola Contin, Markus, Dario Sottana, Angelo D’Errico, Daniele Di Stefano che hanno passato le nottate , i sabati, le domeniche, le feste comandate.. per raggiungere l’indipendenza. Queste persone sono gli eroi del nostro Network e avranno per sempre la nostra gratitudine e il nostro rispetto.

Oggi il 4 di Luglio, la festa dell’ indipendenza è la festa dei Nodi attivi della rete che hanno lavorato duramente per raggiungerla, è anche la festa dei nodi che arriveranno più avanti, ma sopratutto è la festa di tutte le persone che hanno considerato questo progetto come la sfida della propria vita e ci hanno aiutato a raggiungerla.

Buona festa dell’indipendenza, sono onorato di aver lavorato con tutti voi.

CEO/founder of https://commerc.io Interested primarily on Saas software marketing, Blockchain technology, startups & entrepreneurship topics.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store